Un vento a trenta gradi sotto zero
Incontrastato sulle piazze vuote e contro i campanili
A tratti come raffiche di mitra disintegrava i cumuli di neve

E intorno i fuochi delle guardie rosse
Accesi per scacciare i lupi e vecchie coi rosari
E intorno i fuochi delle guardie rosse
Accesi per scacciare i lupi e vecchie coi rosari

Seduti sui gradini di una chiesa
Aspettavamo che finisse messa e uscissero le donne
Poi guardavamo con le facce assenti
La grazia innaturale di Nijinsky

E poi di lui si innamorò perdutamente il suo impresario
E dei balletti russi
E poi di lui si innamorò perdutamente il suo impresario
E dei balletti russi

L'inverno con la mia generazione
Le donne curve sui telai vicine alle finestre
Un giorno sulla prospettiva Nevski
Per caso vi incontrai Igor Stravinsky

E gli orinali messi sotto i letti per la notte
E un film di Ejzenstejn sulla Rivoluzione
E gli orinali messi sotto i letti per la notte
E un film di Ejzenstejn sulla Rivoluzione

E studiavamo chiusi in una stanza
La luce fioca di candele e lampade a petrolio
E quando si trattava di parlare
Aspettavamo sempre con piacere

E il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare
L'alba dentro l'imbrunire
E il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare
L'alba dentro l'imbrunire


Lyrics submitted by redmax

"Prospettiva Nevski" as written by Giusto Pio Franco Battiato

Lyrics © Sony/ATV Music Publishing LLC

Lyrics powered by LyricFind

Prospettiva Nevski song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top