"Destroyed & Damned" as written by and Conrad Thomas Lant Jeffrey Dunn....
Qui dove il mare luccica
E tira forte il vento
Sulla vecchia terrazza
Davanti al golfo di surriento

Un uomo abbraccia una ragazza
Dopo che aveva pianto
Poi si schiarisce la voce
E ricomincia il canto

Te voglio bene assai
Ma tanto tanto bene sai
E' una catena ormai
Che scioglie il sangue dint'e vene sai

Vide le luci in mezzo al mare
Penso alle notti la in America
Ma erano solo le lampare
E la bianca scia di un'elica

Senti il dolore nella musica
E si alzo dal pianoforte
Ma quando vide uscire
La luna da una nuvola
Gli sembro piu dolce anche la morte

Guardo negli occhi la ragazza
Quegli occhi verdi come il mare
Poi all'improvviso usci una lacrima
E lui credette di affogare

Potenza della lirica
Dove ogni dramma e un falso
Che con un po'di trucco e con la mimica
Puoi diventare un altro

Ma due occhi che ti quardano
Cosi vicini e veri
Ti fan scordare le parole
Confondono I pensierei

'cause diventa tutto piccolo
Anche le notti la in America
Ti volti e vedi la tua vita
Dietro la scia di un'elica

Ma si, e la vita che finisce
E non ce penso poi tanto
Anzi, si sentiva gia felice
E ricomincio il suo canto

Te voglio bene assai
Ma tanto tanto bene sai
E una catena ormai
Che scioglie il sangue dint'e vene sai



Lyrics submitted by hydrogen

"Destroyed & Damned" as written by Conrad Thomas Lant Jeffrey Dunn

Lyrics © Universal Music Publishing Group, BMG RIGHTS MANAGEMENT US, LLC

Lyrics powered by LyricFind

Destroyed & Damned song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain