"Achab in new york" as written by and Guglielmo Ridolfo/franchi Gagliano....
E improvvisamente il silenzio
lasciò parlare l'amore
così lontano dalle nuvole
così vicino al mare
come affrontare l'impossibile che pure vuoi toccare
come le stelle che si attraggono per esplodere e creare

e imparare a memoria i dipinti
per quando non potrai vedere
e baciarsi le labbra nel sonno
sentire il sapore gridare
che il tormento ha piegato degli uomini
e che ad altri ha insegnato a guidare
come le stelle che si assaltano per esplodere e creare

inventa e spara per sentirti libero
fai del silenzio un crimine
è semplice
non dare alcuna spiegazione
la febbre è così dolce, la vita è avara
non dare alcuna spiegazione

l'avete fatta pagare a mio padre
e a quelli che come lui
hanno creduto alle parole perfette
e alle dighe per togliere la sete
e al mio maestro elementare
che mi parlava delle stelle
e del rispetto per chi giudica
e dell'amore per chi non ha niente

ma io sono molto più veloce
e non mi prenderete mai
perchè sono legato alla terra
e alla terra mai mi slegherei

inventa e spara per sentirti libero
fai del silenzio un crimine
è semplice
non dare alcuna spiegazione
la febbre è così dolce, la vita è avara
non dare alcuna spiegazione


Lyrics submitted by volkinjaz

Achab in new york song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain