"Il pianeta perfetto" as written by and Guglielmo Ridolfo Gagliano....
Aspettami lungo la ferrovia
mi troverai a parlare di fiori con la polizia
adesso fidati, fidati di me
rideremo guardando le facce che fanno per noi
e il riflesso di un lago
uno dei tanti o almeno fra quelli possibili

basterebbe un aiuto
per distinguere il tempo perso da quello vissuto
vedrai che alla fine non potrai
chiederlo a nessuno

vedi come sei
il tuo sguardo non e' più il mio
ci siamo persi pensando che fosse impossibile non andar via
fidati di me

rideremo di nuovo e stavolta sara' per noi

un riflesso incontrollato
una carezza, un gesto, a volte un ritorno

basterebbe un aiuto
per distinguere il tempo perso da quello vissuto
vedrai che alla fine non potrai dirlo a nessuno

non sai distinguere il tempo perso da quello vissuto
vedrai che alla fine non potrai
dirlo a nessuno


Lyrics submitted by volkinjaz

Il pianeta perfetto song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain