"Il Primo Dio" as written by and Egle Sommacal....
C'è forza nella pioggia che
bagna il bordo del lavandino
e le mie braccia tese, oggi.
Non nelle colline
né nel cielo che tiene bassi gli uccelli
e ha i colori sbiaditi di una polaroid.
Emanuel Carnevali
morto di fame nelle cucine d'America
sfinito dalla stanchezza nelle sale da pranzo d'America
scrivevi.
E c'è forza nelle tue parole, e c'è forza nelle tue parole.
Sopra le portate lasciate a metà, i tovaglioli usati
sopra le cicche macchiate di rossetto
sopra i posacenere colmi
sapevi di trovare l'uragano.
Dire qualcosa mentre si è rapiti dall'uragano
ecco l'unico fatto che possa compensarmi
di non essere io l'uragano!
Emanuel, Primo dio
Rimbaud, preghiera a cose più belle di me
Rimbaud, avvento della giovinezza
immagine perfetta, sensazione perfetta.
É nella piogga, oggi, il vostro grido
É nella piogga, oggi, il vostro grido.


Lyrics submitted by Rizzen22

Il Primo Dio song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain