"Ebano" as written by and Stefano/cavazzuti Bellotti....
Sono nata dove la pioggia porta ancora il profumo dell'ebano
Una terra là dove il cemento ancora non strangola il sole
Tutti dicevano che ero bella come la notte africana
E nei miei occhi splendeva la luna, mi chiamavano la perla Nera...
A 16 anni mi hanno venduta, un bacio a mia madre e non mi sono voltata
Nella città con le sue mille luci per un attimo mi sono smarrita...
Così laggiù ho ben presto imparato che i miei sogni erano solo illusioni
E se volevo cercare fortuna dovevo lasciare ogni cosa
Ebano
Jack O's bar, Parade hotel, for me une
Ebano...
Spesi tutto quello che avevo per il viaggio e i miei documenti
A Palermo nel '94 eravamo più di cento giù al porto...
Raccoglievo le arance e il limoni in un grande campo in collina
Lavoravo fino a notte inoltratata per due soldi e una stanza nascosta
Ebano...
It's a long long night
It's a long long time
It's a long long road
Ebano...
Poi un giorno sono scappata verso Bologna con poca speranza
Da un'amica mi sono fermata, in cerca di nuova fortuna
Ora porto stivali coi tacchi e la pelliccia leopardata
E tutti sanno che la Perla Nera rende felici con poco...
Ebano
Jack O's bar, Parade hotel, for me une
Ebano...
It's a long long night
It's a long long time
It's a long long road
Ebano...
Perciò, se passate a Bologna, ricordate qual è la mia storia
Lungo i viali verso la sera, ai miei sogni non chiedo più nulla
Ebano...


Lyrics submitted by SongMeanings

"Ebano" as written by Francesco Moneti Arcangelo Cavazzuti

Lyrics © Warner/Chappell Music, Inc.

Lyrics powered by LyricFind

Ebano song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain