"Primavera Non È" as written by and Tiziano Ferro....
Mi scuso
Disilluso
Ancora accuso
Il colpo e uso
Ironia di circostanza
Mi dispiace ti ho deluso e basta
Ora per me festa grande
Mi prendo sorridente
Le vittorie
Per intanto lascio te in mutande
'Fa niente, dici sorridente
'Fa niente, la tua bocca mente
'Fa niente, pelle da serpente
'Fa niente, conta poco e niente

Le storie sono come le finestre a primavera
Si apron facilmente e sempre troppo volentieri
Ascoltando il profumo di un'estate che si spera
Arriverà, ma non arriva, e pensi sempre a ieri
E l'attenzione cade solo sulle cose belle
I prati illuminati, i fiori gialli e bianchi
Ma poi cade la neve e primavera non più
Ma poi cade la neve e primavera non più

Mi accuso
Poi sopruso
Non abuso
Della tua calma
Sono stato brusco e non ottuso
C'è gran differenza
Stata una delle tante
Storie durate niente
Pazienza, andiamo avanti
Mi sento un verme
'Fa niente, dici sorridente
'Fa niente, la tua bocca mente
'Fa niente, pelle da serpente
'Fa niente, conta poco e niente

Le storie sono come le finestre a primavera
Si apron facilmente e sempre troppo volentieri
Ascoltando il profumo di un'estate che si spera
Arriverà, ma non arriva, e pensi sempre a ieri
E l'attenzione cade solo sulle cose belle
I prati illuminati, i fiori gialli e bianchi
Ma poi cade la neve e primavera non più
Ma poi cade la neve e primavera non più

Le braccia strette forte al petto in segno di chiusura
Quell'espressione, il broncio tipico
Che non hai perso mai
Davanti a un cappuccino
Assaggi la sua schiuma
E vagamente erotico con gli occhi assaggio te
E riassaporo quei gusti indiscutibili che hai perso
Dolci, agri, ingenui, erano i miei morsi
E quanti errori accumulati senza mai capire
Che per gustarsi meglio ci si deve assaporare
Piano
Lentamente
Con la testa
Lievemente
Cominciare
Dall'esterno
Per lasciarsi
Alla fine

Le storie sono come le finestre a primavera
Si apron facilmente e sempre troppo volentieri
Ascoltando il profumo di un'estate che si spera
Arriverà, ma non arriva, e pensi sempre a ieri
E l'attenzione cade solo sulle cose belle
I prati illuminati, i fiori gialli e bianchi
Ma poi cade la neve e primavera non più
Ma poi cade la neve e primavera non più

Le storie sono come le finestre a primavera
Si apron facilmente e sempre troppo volentieri
Ascoltando il profumo di un'estate che si spera
Arriverà, ma non arriva, e pensi sempre a ieri
E l'attenzione cade solo sulle cose belle
I prati illuminati, i fiori gialli e bianchi
Ma poi cade la neve e primavera non più
Ma poi cade la neve e primavera non più

Le storie sono come le finestre a primavera
Si apron facilmente e sempre troppo volentieri
Ascoltando il profumo di un'estate che si spera
Arriverà, ma non arriva, e pensi sempre a ieri
E l'attenzione cade solo sulle cose belle
I prati illuminati, i fiori gialli e bianchi
Ma poi cade la neve e primavera non più
Ma poi cade la neve e primavera non più


Lyrics submitted by SongMeanings

"Primavera Non É" as written by Tiziano Ferro

Lyrics © Sony/ATV Music Publishing LLC

Lyrics powered by LyricFind

Primavera Non È song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain