"Sballi Ravvicinati del Terzo Tipo" as written by and Vasco/taylor Rossi....
E centomila occhi si voltarono
A guardare il cielo
Con un sospiro leggero,
Da quella parte sì, e da quella parte che
Sarebbero venuti, loro
L'aveva detto il vecchio pazzo
Che abitava il monte
Nessuno aveva dubitato
Delle sue parole
Avevano bisogno di loro
Sarebbero venuti in volo.
E centomila cuori cominciarono
A sondare il cielo
Con un sospiro leggero
Da quella parte sì, e da quella parte
Che, sarebbero venuti loro
Non c'era che aspettare fino all'alba
Con pazienza e rassegnazione
Avrebbero risolto tutto quanto loro
Senza fare il minimo rumore
Avevano bisogno di loro
Sarebbero venuti in volo.

E centomila mani cominciarono
Ad alzarsi verso il cielo
Si stava già facendo giorno
E non era arrivato nessuno.
Non si poteva, più, aspettare invano
Qualcuno già diceva
Che non esistevano nemmeno
Dovevano fare da loro
Fu allora che presero
Il volo


Lyrics submitted by SongMeanings

"Sballi Ravvicinati del Terzo Tipo" as written by Vasco Rossi Alan Taylor

Lyrics © Warner/Chappell Music, Inc.

Lyrics powered by LyricFind

Sballi Ravvicinati del Terzo Tipo song meanings
Add your thoughts

No Comments

sort form View by:
  • No Comments

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain