Questa notte ho fatto un sogno strutturato a matrioska:
io sognavo di sognare
che un abate un po’ cruento, dopo avermi esaminato,
mi ordinava di svegliarmi.
Io ubbidiente gli ubbidivo, cioè sognavo di svegliarmi,
e me lo ritrovavo accanto
con quel fare suo cruento, lui che mi riesaminava, io che gli chiedevo affranto:

"Dimmi, abate, perché insisti nell’esaminarmi attento?
Ho commesso forse un atto che fu inviso all’abbazia?"
Egli, colto alla sprovvista, non sapendo fare meglio,
mi ordinò seduta stante di procedere a un risveglio.

Qui il mio incubo, bel lungi dal confondersi, si appiana
perché torno al vero sogno,
dove incontro una puttana. "Oh, buongiorno!" mi rincuora
quel simpatico donnone;
mentre prende il sopravvento io le grido: "Giovamento!",
poi propongo delle rate.
Lei si arrabbia e chiama: "Abate!" "Chi mi chiama?" esclama quello
con incedere cruento.

"La puttana!" io commento, roteando il polpastrello.
Ma l’abate, più cruento che non mai, con voce dura,
mi presenta detto fatto il signor Bonaventura
che, col solito suo fare e vestito da coglione,
mi regala per fortuna un assegno da un milione.

Abate cruento esaminatore,
personaggio discutibile di un brutto sogno.
Quanti grattacapi che non merito ora.
Quanti milioni di milardi di problemi in un sogno.

Ecco il riassunto di questa vicenda:
noci di cocco, banane e tabacco,
poi un giro di assegni, e uno me lo dà a me.

Mi risveglio e sono donna, quindi penso: son contenta.
Non più sogni, non più esami,
non più abate né cruento. Si fa luce nella stanza,
mi è scomparsa la paura,
e al mio fianco come sempre c’è il signor Bonaventura.
Quanto l’amo, è mio marito.
Lui, che interpreta il mio sguardo, per distrarmi mi blandisce
con l’assegno da un miliardo.

Sono donna, e donna è amore.
Mi addormento rinfrancata
mentre inculo mio marito.
Che portento di nottata, che marito sodomito.

Abate cruento esaminatore,
personaggio discutibile di un brutto sogno.
Quanti grattacapi che non merito ora.
Quanti milioni di milardi di problemi in un sogno.

Abate cruento esaminatore,
personaggio dishcutibbile di un brutto sogno.


Lyrics submitted by Diego8978

Abate cruento song meanings
Add your thoughts

1 Comment

sort form View by:
  • 0
    General CommentThis song is about dreaming of dreaming, which can be a mind-shattering experience.
    Diego8978on March 02, 2005   Link

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain