Dieci baronetti come te
si trovarono un giorno convocati da Bob Dylan,
il quale disse loro: “Che ne dite
di formare un complesso e di chiamarci I Bob Dylan?”
Prese la parola John, disse: “Non ti seguirò.
Presto, Ringo, Paul e George, costituiamo i Beatles.
Presto, Ringo, Paul e George, cantiamo Yesterday.”

Charlie, Bill, Ron, Keith, Mick, Mick e Brian
accettaron di buon grado di suonare nei Bob Dylan:
“Presto, accompagniamo il cantautore che farà molto scalpore
con canzoni impegnate!”.
Era già il ‘63, John cantava Penny Lane
e sei ricchissimi incapaci abbandonarono Bob Dylan,
che compose per ripicca “Like a Rolling StoneS”.

Lallallà, lallallà, lalà,
Beatles e Rolling Stones, quanta felicità.
Tattà, tattattà, tatà,
Beatles e Rolling Stones, quanta rivalità.

Dopo questi fatti, Mick si comprò una penna bic.
“Evvedi che successo che stanno riscuotendo questi Beatles!
Evvedi che vado a farmi una puntura e scrivo Lady Jane”.

Lallallà, lallallà, lalà,
Beatles e Rolling Stones, quanta felicità.
Tattà, tattattà, tatà,
Beatles e Rolling Stones, grandi rivali.

Ticket to Ride,
Jumpin’ Jack Flash,
From Me to You,
Satisfaction,
poi un giorno pam,
e Let It Be non più.


Lyrics submitted by Diego8978

Beatles, Rolling Stones e Bob Dylan song meanings
Add your thoughts

1 Comment

sort form View by:
  • 0
    General CommentIn this hilarious Merseybeat-style song the band pay homage to The Beatles while making fun of their peers The Rolling Stones and Bob Dylan, and also of those music critics who write about rock history without getting their facts straight, the lyrics being essentially a series of blatant inaccuracies.
    Diego8978on March 02, 2005   Link

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain