Io sono stronzo, testa di cazzo.
Oho oho, oho oho.
Io vado a zonzo come ’no stronzo.
Oho oho, che felicità.

Me so’ rotto li cojoni de la vita,
me ’mbriaco pe’ trovà ’na via d’uscita.
Co’ ’a droga faccio un sogno e poi m’addormo,
poi me svejo e ricomincio a canticchià.

Io sono stronzo, testa di cazzo.
Oho oho, oho oho.
Io vado a zonzo come ’no stronzo.
Oho oho, che felicità.

Co’ ’na stronza ci ho passato mezza vita;
se n’è annata e m’ha dato la ripulita,
poi è tornata co’ ’no zozzo ermafrodita;
ahó, cor veleno me voleveno ammazzà.

Io sono stronzo, testa di cazzo.
Oho oho, oho oho.
Io vado a zonzo come ’no stronzo.
Oho oho, che felicità.

Me so’ rotto li cojoni de la vita,
me ’mbriaco pe’ trovà ’na via d’uscita.
Co’ ’a droga faccio un sogno e poi m’addormo,
poi me svejo e ricomincio a canticchià.

Io sono stronzo, testa di cazzo.
Oho oho, oho oho.
Oho oho, che felicità.


Lyrics submitted by Diego8978

Che felicità song meanings
Add your thoughts

1 Comment

sort form View by:
  • 0
    General CommentThis is a song in Roman slang written by comedian Giorgio Bracardi and included on Elio e le Storie Tese's 1999 album "Craccracriccrecr". Bracardi himself sings lead with EelST as his backing band, playing the part of a desperate man who tries to drown his troubles in alcohol and drugs.
    Diego8978on March 08, 2005   Link

Add your thoughts

Log in now to tell us what you think this song means.

Don’t have an account? Create an account with SongMeanings to post comments, submit lyrics, and more. It’s super easy, we promise!

Back to top
explain